venerdì 27 luglio 2012

Chi uso per ferie

*Immagine di repertorio.









A vanti, un altro

Quando prendo dei dischi nuovi e comincio a mixarli assieme, provo un vero piacere, qualcosa di sensoriale e intimamente stimolante, e io dopo vent' anni ho bisogno costantemente della freschezza.
Proprio non riesco a suonare gli stessi dischi per più di un paio di volte, mi sembra di vivere un film già visto.

Un bel film lo si può vedere più volte, ma è alla prima o seconda visione che ti trasmette le migliori sensazioni, poi va da sè che per rivederlo, devi far passare molto tempo se vuoi riprovare vero piacere.
Nei dischi vale lo stesso principio, anche se possiedi dei capolavori musicali, mica puoi ascoltare sempre e solo quelli, e se parliamo di mero ascolto un ottima invenzione è il lettore mp3 capace di contenere almeno 1000 brani, meglio ancora se somministrati in modalità casuale shuffle.

Tornando al mixaggio: non è importante la data di acquisto di un disco, e quindi se questo abbia un mese o trent' anni di vita, cerco piuttosto una traccia, un remix o magari un "lato b" mai provati in precedenza.
A volte al mixer mi riescono vere e proprie performance, ma queste mi riescono più facilmente se utilizzo del materiale "fresco"






Ma se l' eccezione conferma la regola "no regole" , da tre mesi a questa parte l' unica traccia sempre presente nei miei set è questa, e non è finita qui.
Perchè tutto scorre e qualcosa resta sempre.
Free Schezza?

mercoledì 25 luglio 2012

La legge della giungla

Quando c'è il talento gli artisti che si stimano tra di loro disputano una sana gara, dove ogni volta c'è stupore e meraviglia, quindi reciproco rispetto.

Inversamente, un mediocre considera l' "altro" non come opportunità di miglioramento personale, ma solo come un avversario, pensa solo a fargli terra bruciata attorno con tutti i mezzi a sua disposizione.

Questa è la vera selezione innaturale, il cane che mangia il cane, il talento confuso col taleggio.







"Nei ritmi ossessivi, la chiave dei riti tribali"

Credo che sulle pareti delle caverne gli archeologi scoprirono antichi graffiti e non delle tags.

"Questo amore è una camera a tags" è un pezzo scoperto da Indiana Jones, che osservando meglio è solo un attore, mica un ricercatore!



lunedì 23 luglio 2012

Metto su un disco a caso

Per me è sempre meglio ascoltare un buon disk jokey che un pessimo lavoro di un musicista o band.
Anche se ormai grazie ai software tutti si improvvisano dj, questo non toglie che la categoria è abbastanza preparata su tutta la musica, di ieri e di oggi, anche se i dj solitamente vengono tacciati di incompetenza musicale.
Per quanto riguarda i musicisti e cantanti il discorso è differente: abbastanza ferrati sul passato, tanto da tatuarsi un' ancora vista la spesso inutile fermezza, sono intoccabili a prescindere.
Io da dj che si diletta da vent'anni, se rifletto riguardo alla musica, sono più interessato al  testo e alla qualità di produzione sonora che non alle doti canore.
Capite?
La ricerca sulla parola e sulla metrica per prime. Poi la crema deve essere data dalla musica, l'armonia, le cose per me piu' importanti.
Non sopporto il "già sentito", lo scimiottare testi o accordi già abbondantemente prodotti in precedenza.
Essere pressapochisti non trasforma automaticamente in punk-rockers come cantare costantemente d'amore non vi trasforma poi in poeti.
Conta l' attitudine, che diventa credibilità se si è centrati e convinti di quello che si suona.
L' Ego smisurato e la mancanza di umiltà spesso accomunano sia i dj che i musicisti, quello che però li divide oggi 2012 è l' ambizione, il cercare di fare e suonare un opera d' arte.  Infatti i dj ad oggi hanno fatto passi avanti riguardo a molti aspetti, tanto da diventare riconosciuti come veri artisti, quasi rockstar, sia per i guadagni sia per il numero di spettatori, mentre musicisti meno dotati cantano ipocritamente d' amore o si lamentano con un giro di do,  senza entrare nel merito di un sistema che valeva trent' anni fa (dov è finito un testo alla Rino Gaetano o alla Battiato che seppur poeticamente, entravano a gamba tesa sul sistema?).
A volte, per assurdo mi sembrano più poeti i rappers, che almeno quel che rimano lo vivono direttamente, non leggono romanzi da Supermarket, non citano versi alla Federico Moccia e in più provano a creare basi sonore massicce, spesso nuove, quindi se non altro contemporanee.
Però mancano la pura ambizione, la ricerca e il buongusto, la voglia di fare una vera opera d' arte musicale.







Manca l' ambizione di comporre un opera che resti per sempre.

venerdì 20 luglio 2012

Se Tantone / Set an tone

Forse quelli che leggono "Millionaire" erano interessati al lavoro di DJ per i funerali.
Perhaps those who read "Millionaire" were interested in a work for DJ's in the funerals.



giovedì 19 luglio 2012

Sub cut a neo us

But in future into microchip implanted under the skin there will be some music?


Choose the mini-mal lower for the child



The much-criticized minimal embodies a concept very contemporary, or get rid of 'useless then focus on the remaining structure and to refine details.
And 'as an architecture, which should be simple but complex.
Does anyone realize this' ambition to "make the difficult easy."
I think a champion in the midst of so much mediocrity it is "known" immediately.


Sceglie il mini-mal minore



Il tanto criticato minimal racchiude in sè un concetto molto contemporaneo, ovvero sbarazzarsi dell' inutile per poi concentrarsi sul restante a perfezionarne struttura e dettagli.
E' come un architettura, che pur complessa deve risultare semplice.
Qualcuno riesce a concretizzare quest' ambizione di rendere "semplice il difficile".
Penso che un fuoriclasse in mezzo a tanta mediocrità lo si "nota"subito.


mercoledì 18 luglio 2012

martedì 17 luglio 2012

Tutti sognano poi di tornare a casa

Siamo esseri stanziali, we like the house.
Ce piace de viaggià!
Per questa casa paghiamo un prezzo stanziale.
Houston we have a problem!
Run away!
Leasten to me!




Se proprio non riesci a fuggire, ripiega sui tuoi alibi di plastica e aspetta domani.

We know

Sappiamo esclamare goal!
Sappiamo rubare una caramella a un bambino.
Sappiamo spegnere una sigaretta sulla spiaggia.
Sappiamo che il fastfood uccide.
Sappiamo di essere il miglior allevamento di esseri umani.
Sappiamo vestirci e truccarci a festa. 
Sappiamo che chi tira le fila del massimo gioco ci stà facendo la festa.






Ingresso Libero - Morte Obbligatoria.


venerdì 13 luglio 2012

E' tornato il carosello di nani e ballerine




Non mi sembra vero di sentire il ritorno in pista del caimano con i capelli di big jim e la sua sarabanda.
Berluska is back!
Mic on Senta, une norme score, già.

martedì 10 luglio 2012

mercoledì 4 luglio 2012

La ciliegina on da torta

Dopo aver fatto un set apprezzato dal pubblico, l' ultimo disco rappresenta l' asso nella manica per farti ricordare a lungo, stiamo parlando tutto sommato di una festa.
Se l' ultimo disco ha fatto breccia, lo capisci subito perchè subito dopo te ne chiederanno un altro, poi un altro e un altro ancora, facile che un ultimo disco diventi un' ora aggiuntiva di performance sonora che si somma alle tre ore precedentemente suonate.
Per me l' ultimo disco è una religione e questo è uno dei miei assi nella manica per chiudere una serata.

P.S.
Lo userò sabato al party privato del matrimonio di un mio caro amico.


After a set appreciated by the audience, the latest record is the ace up its sleeve to make you long remember, after all we are talking about a party.

If the last record broke through, do you understand now why do you ask after another, then a more and more now easier for a last record to be additional hour of sound performance which adds to three hours before you play.

For me the latest record is a religion and this is one of my aces up its sleeve to close an evening.


P. S. 
We'll use the private party Saturday at the wedding of a dear friend.




 

Album Decisivo

Nel 1990 a 14 anni guardavo Deejay Television, mi piaceva il video "Personal Jesus" dei Depeche Mode, subito dopo corsi a comprarmi la cassetta "Violator".
Saranno stati gli interminabili giri in autobus in compagnia del walkman ad avermi influenzato, in quell' intimità della solitudine che mi suonava cosi' familiare, assieme al suono cupo e insieme caldo di quelle musiche. Spesso poi la pioggia rendeva questo album ipnotico e magico, manco fosse stato Corbin a disegnare le atmosfere di quel cielo.
Questo è il capolavoro assoluto dei Depeche Mode, e su di me ed ebbe un impatto decisivo su quello che avrei ascoltato da lì in poi.
Devo confessare che molti anni dopo a un loro concerto, qualche lacrima mi è scesa.
Sto diventando vecchio, ma anche loro eh eh!
Questo disco però resterà immortale.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...